Dama dei Carraresi

 

IL DOLCE - "La Dama dei Carraresi" nasce dall'idea di Massimo Beghin, de i Carraresi Bistrot, e Francesco Rossi con la sua personale e originale ricetta. Insieme hanno voluto creare un dolce che ricordasse sapori antichi e che fosse un simbolo della storica Cittadella. Ispirandosi ad una tradizione di oltre 150 anni, che affonda le sue radici nell'allora Caffè dei Nobili, hanno dato vita ad un dolce delicato e raffinato, dal colore dell'oro, ricoperto di soffice zucchero a velo.

 

CITTADELLA all'incrocio delle due importanti statali, la Valsugana e la Postumia, ab. 13829 – 49 m. s. m. – Centro agricolo, industriale e commerciale, a una trentina dl km, a nord di Padova - ottimo servizio di autocorriere e ferroviario per tutte le direzioni.

La storia del Cittadellese popolato ancora dal tempo del Romani, co­mincia dell'alto Medioevo quando, intorno alla Pieve di S. Donato, a un km. da Cittadella, si accentrano i villaggi della zona.

Nel 1220, i Padovani, a scopo di difesa, costruiscono la cinta murata che si chiamerà Cittadella e che rapidamente comincerà ad acquistare importanza anche civile per l'afflusso delle popolazioni vicine.

Pochi decenni dopo, Ezzelino da Romano trasforma li Castello in pri­gione e, nel 1251, fa costruire la TORRE DI MALTA, famosa nei secoli perché ricordata da Dante nel IX canto del Paradiso. Caduto Ezzelino, Cittadella per oltre un secolo è sede di guarnigioni e segue le vicende delle cruente lotte fra i Signori delle città vicine, finché Venezia impone sui con­tendenti la sua autorità e dal 1400 anche Cittadella entra a far parte del Dominio della Serenissima. Diventa così importante Podestaria dello Stato Veneto, retta da Statuti propri e da Consigli liberamente eletti. Cittadella ­escluso il periodo del sec. XVI al tempo della guerra di Cambrai - visse in pace e prosperità fino alla caduta della Repubblica Veneta nel 1797. Allora ì Cittadellesi nascosero sotto terra i due leoni di S. Marco che ora sono espo­sti uno su un alto piedistallo in Piazza e l'altro sotto la loggia del Municipio.

Le mura risalgono al 1220 e si sviluppano in forma ellittica, per una circonferenza di 1461 metri, altezza 14 metri. Vi sono 36 torri e 4 torrioni alti 30 metri per le porte di accesso che hanno uno spessore di 2,10 metri, La cinta muraria di Cittadella è uno dei pochi esempi di sistema difensivo con camminamento di ronda percorribile, perfettamente conservata nel tempo e integra. È uno dei sistemi difensivi più belli in Europa.

TORRIONE DI PORTA BASSANO: la sommità è accessibile attraverso una scala interna, da cui si ammira il bellissimo panorama della cerchia murata, delle Prealpi a nord.

TORRE DI MALTA: costruita nel 1251, superba mole medioevale addossata alle Porte Padovane.

PORTALE DELLA PRETURA: pregevole scultura del secolo XVI.

PINACOTECA DEL DUOMO: affreschi dei sec, XIII e XIV, Interessanti per lo studio dell'Arte Veneta del medioevo. La cena in Emmaus di J. da Ponte,

CICLO Dl AFFRESCHI di Jacopo da Ponte nella ex Chiesa benedettina di S. Lucia

I Carraresi Bistrot - MB Srls unipersonale - P.Iva 05074550285
Made with love by 321